Civitella in Val di Chiana

Viola divieto avvicinare ex, domiciliari

CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 4 APR - Accusato di avere violato il divieto di avvicinarsi alla ex compagna (disposto per averla bersagliata di messaggi e chiamate in seguito alla separazione) un uomo è stato messo agli arresti domiciliari dalla polizia. Entrambi i provvedimenti sono stati disposti dal gip di Perugia ed eseguiti dalla polizia. Il personale del commissariato di Città di Castello ha accertato che il divieto di avvicinamento non aveva frenato le presunte condotte persecutorie dell'uomo accusato di avere violato "reiteratamente" le disposizioni. La ex compagna si è quindi nuovamente rivolta alla polizia e le denunce sporte hanno condotto all'emissione da parte del gip di un provvedimento di arresti domiciliari. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie