Impiantato defibrillatore sottocutaneo

CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 13 APR - L'equipe di Cardiologia-Utic dell'ospedale di Città di Castello, per la prima volta nella Usl Umbria 1, ha impiantato un defibrillatore sottocutaneo in un paziente di circa 30 anni che è stato dimesso dopo due giorni. Si tratta di un dispositivo che esegue un monitoraggio continuo del ritmo cardiaco, 24 ore al giorno, e se rileva una grave irregolarità la corregge inviando una scossa elettrica al cuore. La peculiarità del defibrillatore - spiega l'Usl - è che, contrariamente a quelli comuni, non necessita di cateteri, i quali vengono fatti passare attraverso le vene e poi ancorati alla parete interna del cuore, per cui l'impianto viene eseguito totalmente sottocute. "Un nuovo traguardo dell'Azienda nell'ottica del miglioramento della qualità delle cure" - ha commentato con soddisfazione il direttore generale Andrea Casciari.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Arezzo Web.it
  2. Arezzo Web.it
  3. Arezzo Notizie
  4. Arezzo Notizie
  5. Arezzo Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Civitella in Val di Chiana

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...